Inflatables – Topotek 1

Lo studio Topotek 1 di Berlino fondato nel 1996 si occupa sia dell’allestimento di spazi liberi urbani che dell’ideazione di mostre e installazioni artistiche. Lo studio di Martin Rein-Cano, Lorenz Dexler e Francesca Venier si vede come frontaliere – che spazia tra vari generi, tipologie e criteri. Anche l’allestimento e l’organizzazione di serie scenografiche fanno parte dei punti focali degli architetti così come l’adattamento di temi urbanistici. Le loro opere sono già state insignite di vari premi nazionali e internazionali.

Una di queste opere, che si trova tra installazione d’arte e allestimento di spazi urbani, è l’installazione itinerante “Inflatables“. Paesaggi – intesi in generale come strutture geograficamente fisse – sono stati ridefiniti  in questo progetto da Topotek1, in modo né stazionario né specifico del luogo. L’installazione intende essere itinerante, vuole riscoprire sé stessa e l'ambiente circostante presso ogni location. I 24 oggetti gonfiabili sono essi stessi privi di contesto, tuttavia cambiano ogni contesto in cui vengono inseriti, in un’esperienza tattile, quasi sensoriale. L’installazione di gonfiabili invita ad avvicinarsi, a toccare e a giocare. Gli oggetti stupiscono grazie alla loro capacità di far divenire ogni situazione un’esperienza comune, stimolando risate e comunicazione.

Gli oggetti sovradimensionati – palloni di varie grandezze, enormi ruote, assi e cilindri – sono certo grandi ma possono essere spostati. Le dimensioni dall’effetto goffo e la loro morbidezza, il colore rosa Barbie e zucchero filato e l’impossibilità di controllarli, conferiscono agli oggetti una giocosità carica di energia in modo assurdo.

Come “area di gioco temporanea“ apparsa per la prima volta nel 2004 a Wolfsburg, la mostra ha girato vari eventi come “Paradise Remix“, “Action“, “Jung und Artig“ o “What you can do with the city“ negli stati Uniti, in Italia, Germania e Cina. Nell'opera di Topotek1, i “gonfiabili“ negli anni sono divenuti un importante elemento per lo sviluppo di strategie di pianificazione originali. Poter riconoscere la potenza di questi oggetti e comprendere il loro effetto sullo spazio, da allora ha portato bene a molti progetti.

A partire dal 14 settembre 2017, l’installazione sarà di nuovo presente a Bordeaux, Francia, nel centro di architettura “Arc en rêve“. Già non vediamo l’ora!

 

foto: Topotek 1, Hanns Joosten, Biljana Bosniakovic, Michel Legendre

Inflatables