FlowerHouse dello studio di architettura Gorenflos

In una chiesa del distretto berlinese di Kreuzberg, una minuscola casetta è diventata un luogo di raccoglimento.
In correlazione con “Hymnos Mariae”, un allestimento della Chiesa di Nostra Signora a Berlino, gli architetti di Matthias Gorenflos hanno sviluppato una costruzione pneumatica sotto forma di grande fiore, che allo stesso tempo costituisce una denominata “Tiny House”, ossia una “minuscola casetta”.

Su una superficie di 2,40 m x 1,60 m sono stati posizionati sei elementi pneumatici a forma di petalo, realizzati con una membrana traslucida in plastica bianca, chiusi verso l’alto come se si trattasse di un bocciolo. La costruzione poggia su un telaio ellittico in acciaio, richiudibile e dotato di ruote, grazie a cui la FlowerHouse può essere montata, smontata e trasportata con grande facilità.

I petali gonfiati formano una superficie abitativa e per il riposo per due persone, con vista libera verso l’alto. I petali rappresentano pertanto le pareti della casetta, il cui effetto di astrazione viene richiamato dalla traslucidità dei suoi materiali. Le aperture tra le pareti possono essere utilizzate come porte e finestre, in modo assolutamente e consapevolmente indifferenziato, e possono essere chiuse completamente per mezzo di cerniere lungo l’intera altezza. Il fiore si chiude pertanto sotto forma di bocciolo o capsula, che lascia libero lo sguardo di spaziare solo verso l’alto.

Grazie a FlowerHouse è stata offerta ai visitatori di “Hymnos Mariae” una possibilità di contemplazione e riposo senza ostacolare lo sguardo verso il cielo.

 

Foto: Mathias Richter

La "tiny house"