Aura – PolyLester

Nel centro della città olandese di Utrecht è sorta nel 2016 una piccola oasi di meditazione, circondata dal rimbombo del traffico cittadino: “Aura”, una scultura come gioco di luce e colore. Si trova sulla parte superiore della scalinata “Jaarsbeurstrappen”, di fronte alla Stazione centrale, uno dei principali snodi del traffico ferroviario a lunga percorrenza dei Paesi Bassi.

La progettazione è stata curata dallo Studio PolyLester di Amsterdam, su incarico di “Public Works”, un’iniziativa della fondazione “Kunst in het Stationsgebied” in collaborazione con la città di Utrecht. La scultura è composta da tre cilindri, collegati tra loro da una struttura in acciaio. I cilindri stessi sono composti da strisce trasparenti in PVC, per metà in colori complementari, che pendono da tre strutture in acciaio di forma circolare. I cilindri strutturano lo spazio e creano giochi di luce e di colore.

La base della struttura portante è costituita da scale disposte circolarmente attorno ai tre assi dei cilindri, le quali possono fungere sia da punto di osservazione rialzato, sia da possibilità di sedersi per chi desidera concedersi una pausa ad osservare la vita della piazza. Visto da qui, il mondo è immerso in un gioco di colori. La sorprendente cromaticità rende l’ambiente quasi surreale. Visti dall’esterno, i cilindri strutturano e animano lo spazio con i loro giochi di ombre colorate. Di notte si illuminano dall’interno e guidano, quasi come se fossero fari per i naviganti, i viaggiatori dalla stazione in direzione della città.

 

Foto: Ossip van Duivenbode

Aura