Luther 1521 in Worms – una mostra sul luogo dei fatti

La città di Worms, conosciuta come città dei Nibelunghi e di Lutero, questa primavera ricorda il suo significato storico con una mostra dedicata a Martin Luther. La città è una delle più antiche della Germania. Il suo simbolo, il duomo di San Pietro, insieme al duomo di Magonza e di Spira, è una delle tre cattedrali imperiali romaniche. La diocesi di Worms, già fondata nel periodo tardo romano, nell’Alto Medioevo raggiunse il suo culmine in fatto di potere e influenza. La città dal 12° secolo tuttavia aveva anche una giunta che agiva autonomamente quale rappresentante della borghesia. Ciò portò ad una controversia  sul potere effettivo su Worms che si sarebbe protratta fino al 16° secolo.

Allora, la città aveva già superato il proprio apogeo economico. Il clero, che secondo le stime rappresentava il 30 – 50% della popolazione cittadina, aveva ottenuto talmente tanti diritti speciali che alla giunta restava ben poco raggio d’azione. Ne conseguirono sommosse cittadine e faide e si crearono le condizioni in cui si sarebbe diffuso rapidamente il nuovo pensiero della riforma.

Nel 1521, Martin Lutero venne portato a Worms. Durante la seduta del parlamento che si sarebbe tenuta qui, avrebbe dovuto smentire le proprie teorie dinanzi all’imperatore, tuttavia, contrariamente ad ogni aspettativa, non lo fece. Un semplice monaco che alzava la voce nei confronti dell’imperatore – sino ad allora non era mai esistito. Lutero venne acclamato e celebrato dal popolo, Worms divenne il centro della riforma. 

Se si ripercorrono le tracce di Martin Lutero, si inizia preferibilmente dal museo di Heylshof. La mostra è un viaggio nel tempo: all'immagine del luogo storico viene data nuova vita grazie alle complesse animazioni in 3D, i visitatori possono immergersi completamente nella Worms del 1521.  

La mostra è stata concepita da eichfelder artworks. Gli elementi a parete autoportanti sono rivestiti di brillante pellicola lilla, su cui sono stampate immagini, testi e animazioni. La pellicola di stampa utilizzata proviene da RENOLIT CONTACT. Grazie alla sua fattura, consente risultati molto resistenti, in particolare in caso di stampe digitali ad alta risoluzione. Una pellicola trasparente, che grazie ad uno stampo sviluppato appositamente, previene riflessi di luce indesiderati, copre le stampe prolungandone quindi la durata e il valore.  

La mostra „Luther in Worms 1521“ è visitabile ancora fino al 29 maggio 2017.

Luther 1521 in Worms